Cosa vedere

Clicca qui per guardare il video della Marina di Pescoluse

Pescoluse è una delle perle assolute del Salento, sul Mar Ionio. Il piccolo centro ha saputo reggere alla concorrenza di altre prestigiose mete ioniche salentine come Gallipoli e Porto Cesareo, ritagliandosi un ampio interesse turistico estivo in virtù dell’incredibile bellezza del mare e delle spiagge. Per altro, l’abitato e la costa si collocano geograficamente in direzione Sud, così da riuscire ad avere quasi sempre il mare molto calmo per la gioia dei turisti, anche di quelli più piccoli.

Oggi, Pescoluse presenta una costa fatta di lunghe scie di sabbia bianca e dune che si adagiano su un mare trasparente come pochi con un blu che sembra filtrare i raggi del Sole in un modo capace di offrire colorazioni uniche. Non a caso, la marina ha ottenuto nel 2004 le “4 Vele” di Legambiente.

Nonostante la grossa mole di turisti che ogni anno la inonda, il centro abitato è in realtà molto molto piccolo e comprende poche vie che non arrivano nemmeno ad una dozzina in tutto. A farla da padrona, allora, sono appartamenti, hotel, b&b, lidi e villaggi turistici che si dipanano da Pescoluse e nei suoi dintorni per alcuni chilometri, in un bacino complessivo che d’estate arriva a contare quasi quarantamila persone.

La piazza centrale del paese è tipicamente pugliese, ma in più è a due passi dal mare, sia quello libero che quello riservato agli stabilimenti, in più si può chiedere direttamente sulla piazza un ombrellone o una sdraio in affitto. Il centro abitato si sviluppa attorno al corso principale che è Via Puccini, nei cui dintorni sorge anche una chiesa di recente costruzione.

Nonostante la costa ospiti delle spiagge molto estese, nel periodo di punta che va dalla seconda parte di luglio fino alla fine di agosto può diventare difficile trovare spazio nelle spiagge libere, perciò in quel caso fate in modo di trovarvi sulla riva la mattina presto o nel tardo pomeriggio.

Clicca qui per guardare il video

Dopo il tramonto, di solito Pescoluse resta relativamente tranquilla, dal momento che la movida vera e propria emigra in altre zone salentine, a nord verso Torre San Giovanni e Gallipoli oppure a sud verso Leuca. In ogni caso, i locali restano aperti fino a tardi così che comunque si può vivere un po’ di movimento, ma senza lo stress e la calca che si può sperimentare nelle suddette località.

A Pescoluse troverete piccoli negozi di souvenir e le attività basilari come supermercati, edicole, negozi di oggetti vari, pizzerie e rosticcerie, mentre non vi sono grandi attività commerciali né catene di abbigliamento. Per il passeggio serale, comunque, potrete godere di una grande zona pedonale, istituita negli Anni Duemila.

Oltre all’innegabile bellezza del mare, motivo primario per cui si sceglie Pescoluse, non mancano comunque note rilevanti dal punto di vista storico. Si può infatti visitare il dolmen detto “Argentina”, la Torre di Masseria Borgino risalente al Cinquecento ed eretta in difesa del territorio contro i turchi, nonché il Pozzo Monumentale realizzato interamente in pietra leccese: tutte testimonianze di un insediamento e di una tradizione antica dell’uomo su queste coste. A questo proposito sono poi almeno da ricordare anche le tante “pajare” disseminate sul suo territorio, casupole realizzate con la stessa tecnica dei muretti a secco utilizzate un tempo dai contadini, che talvolta restavano nelle campagne senza ritornare a casa, alcune di questo vengono anche affittate come case vacanze, qui potete trovarne alcune.

I lidi privati di Pescoluse organizzano in diverse serate delle piccole discoteche a cielo aperto, lungo il mare, dove potrete ballare, rilassarvi e fare nuove amicizie restando direttamente sul mare, magari dopo un lungo pomeriggio passato in totale relax tra ombrellone e bagni.

Ci si può poi spostare nei dintorni di Pescoluse per visitare altre mete interessanti. La costa dei dintorni ad esempio è ricca di fenomeni carsici e di grotte. La più celebre e visitata dai turisti è la Grotta Zinzulusa in località Castro, poco distante sull’Adriatico Meridionale, il cui fascino rapisce gli occhi fin dal primo impatto: vedrete una grandissima cavità che si apre tra aspre rocce, come una sorta di ingresso dantesco verso le viscere della Terra. In realtà, poi, la stessa grotta non è molto profonda, ma ciò che conta è come sia di sicuro impatto e di innegabile bellezza estetica. Molte altre grotte più piccole sorgono nella zona: a Santa Cesarea Terme sorgono le grotte che hanno dato vita alle Terme stesse (Gattulla, Fetida e Sulfurea) visitabili tramite gita in barca. Nella zona di Tricase si trovano invece la Grotta delle Tre Porte, che deve il nome alla presenza di tre differenti sbocchi sul mare di un’unica grotta, e la Cala dell’Elefante.

pescoluse 1

La riva di Pescoluse. Foto Flickr by Googlisti, licenza CC BY

Pochi chilometri a nord, sulla costa ionica, sorge l’importante centro turistico di Torre San Giovanni. Se volete maggior movida e vivere l’atmosfera dell’estate salentina serale, fatta di tanta gente, ragazzi e ragazzi, uomini e donne, a passeggio, allora questo è il posto giusto. Lungo Corso Annibale, infatti, vedrete da un lato tanti negozi e negozietti dove poter sia fare shopping che mangiare bocconi caldi o bere qualcosa in pizzerie, rosticcerie e locali, dall’altra avrete invece un placido mare che, in quel punto, batte sulla scogliera. La vita notturna a Torre San Giovanni è piuttosto movimentata, non solo per la presenza dei locali, ma anche in termini di eventi. Infatti, la Pro Loco di Ugento sposta per l’estate la sua attività su questa Marina (appartenente alla sua Amministrazione) così che spesso e volentieri si tengono spettacoli e concerti.

Una delle due località più vicine a Pescoluse in assoluto è però Torre Vado, immediatamente a sud. D’estate, troverete qui un piccolo mercato dove vendono venduti prodotti tipici, in particolare pittule e pesce fritto. Ovviamente potrete ammirare anche la Torre costiera realizzata anch’essa durante il Cinquecento per la difesa dai Saraceni e del tutto restaurata nella prima parte del Novecento. Qui la costa è formata sia da basse scogliere che, in direzione di Pescoluse, da spiagge, sia libere che attrezzate.

Infine, immediatamente a nord di Pescoluse sorge Posto Vecchio, una vera e propria “prosecuzione” di Pescoluse, che alterna dune, spiagge bianche libere, stabilimenti privati e piccoli chioschetti.

Da ammirare anche l’atmosfera che si presenta già a pochi chilometri nell’entroterra: piante della macchia mediterranea, antichissimi ulivi, paesaggi ricchi di profumi e colori intensi che non dimenticherete più!

Fatevi conquistare da Pescoluse, perché sarà senz’altro un amore che non deluderà mai!

pescoluse 2

Di Fire90 (Opera propria) [CC-BY-3.0], attraverso Wikimedia Commons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *